La W111 220 SE coupé del socio Yaser “Yasertec”

La data dell’introduzione della Mercedes 220 SE Coupé è stata accuratamente scelta in concomitanza con l’apertura del Museo Daimler-Benz a Stoccarda il 24 febbraio 1961 e la celebrazione del 75 ° anniversario dell’azienda.

I primi schizzi della forma della nuova vettura apparvero già nel 1957 l’auto doveva condividere il telaio e l’interasse con la berlina W111. MB aveva bisogno di allontanarsi dalla produzione costosa di automobili di piccolo volume. Come per la 300S e le coupé ponton e cabriolet, anche le W111/112 coupé si distanziavano parecchio dalla berlina da cui erano derivate. Si voleva anche che l’abitacolo delle nuove auto fosse più grande, in modo da poter ospitare da quattro a cinque passeggeri.
Il motore e il telaio sono stati adottati dalla berlina senza grosse modifiche degne di nota. L’unica differenza significativa è stata anche un vantaggio tecnico: la 220 Coupé SEB è stata la prima vettura di serie Mercedes-Benz dotata di freni a disco sulle ruote anteriori. Nell’agosto del 1961 è stata introdotta una variante Cabriolet della 220 SEb, corrispondente in tutti i suoi dettagli al Coupé con l’eccezione della capote e dei rinforzi necessari alla carrozzeria per evitare torsioni dovute alla mancanza del “tetto”.

Testo di Matteo “Figeux”

Close Menu